Strada del Tartufo e della Castagna - Valle del Turano

Colle di Tora

Discendente dall’antica città romana di Tora, il paese che oggi conta 380 abitanti (collepiccolesi), fino al 1864 si chiamava Collepiccolo. Fu edificato tra il X e l’XI secolo su uno sperone roccioso a 542 m s.l.m. che si affaccia sul lago di Turano, così da offrire un rifugio sicuro alla popolazione contro le feroci scorribande di Saraceni e Ungari. Dall’XI al XIII secolo è appartenuto all’Abbazia di Farfa, mentre nei secoli successivi la sua storia è legata a quella dei maggiori casati della zona. Con la nascita del Regno d’Italia il paese rientra nella provincia di Perugia, fino a quando nel 1927 viene costituita la provincia di Rieti. 01_tappe_scheda_colle_di_tora.jpg

DA VEDERE

La Chiesa di San Lorenzo, la Chiesa della Madonna del Colle, il centro storico, il parco. Nei mesi invernali, quando l’acqua raggiunge il limite massimo del bacino, dalla diga con le paratoie aperte, l’acqua compie un salto di 70 metri, creando una cascata.

DA SAPERE

Il fagiolo a pisello è un “unicum” della zona (a questo è dedicata una Sagra a fine ottobre), ed è assolutamente da non perdere, insieme alle tante altre specialità a base di carni e formaggi ovini e caprini di produzione locale, per le quali si segnalano le sagre degli arrosticini (metà agosto) e de “U pizzillu coll’erbe” (metà settembre).

COMUNE DI COLLE DI TORA
Via Colle della Madonna, 6
tel. 0765 716139







Gogodigital